Investire in Obbligazioni: Quali Comprare nel 2021?

Investire in obbligazioni, nel nuovo anno, impone delle valutazioni sullo scenario economico generale prima di poter fare le proprie scelte.

Se vogliamo avere un portafoglio titoli ben equilibrato, se vogliamo fare investimenti sicuri e quindi seguire le regole del buon investitore, bisogna diversificare e non solo comprare azioni ma anche comprare titoli obbligazionari cercando di scegliere i migliori e più adatti a Noi.
Ricordiamo che avere dei Bund nel proprio portafoglio titoli, permette di avere parte del proprio capitale investito al sicuro e protetto da eventuali tempeste finanziarie che potrebbero scatenarsi dall’oggi al domani.
A tal fine, consideriamo alcuni fattori che impongono delle riflessioni.

Investire in Obbligazioni 2021, cosa prendere in considerazione

Prima di pensare di investire in obbligazioni 2021, bisogna prendere in considerazioni alcune situazioni che stanno accadendo ora.

La pandemia ancora dovrebbe compromettere l’economia mondiale per tutto il 2021. Nonostante la scoperta e l’inizio della inoculazione di vaccini ad inizio dell’anno, ci vorranno molti mesi per arrivare ad una immunità di gregge a livello globale. Per l’Europa è previsto che almeno a settembre ci si arrivi, ma è difficile dirlo, impossibile invece per i paesi poveri dove il vaccino arriverà con più lentezza.

Quindi l’economia mondiale, europea e italiana cresceranno rispetto al 2020, ma non così velocemente come ci si poteva aspettare.

Il tasso di interesse delle obbligazioni.

A meno che non riparta l’inflazione ( cosa possibile con tutta questa politica monetaria espansionistica ) , i tassi di interesse sulle obbligazioni sono particolarmente bassi e quindi chi le acquista lo potrà fare solo in una logica di risparmio, non tanto in quella di un investimento redditizio.

Di contro, maggiori tassi di interesse( leggi il significato di Spread tra Bund e BTP a 10 anni) significano maggiore spesa (pubblica inclusa) il che deve essere valutato a livello di sistema.

 

LEGI ANCHE : Migliori Bund a Tasso FissoBund o Azioni ?  – Cassa depositi e Prestiti nuove emissioni –  Nuove EmissioniBund di Stato al 4,5% NETTO

Investire in Obbligazioni 2019: per Investimenti Sicuri e Redditizi

Le prospettive per gli investitori in obbligazioni del 2021

La forte domanda di nuove emissioni da parte di Germania, Italia e Irlanda martedì ha mostrato agli investitori desiderosi di scommettere sulle aspettative che l’acquisto di obbligazioni della Banca centrale europea e il fondo di recupero dell’Unione europea sosterranno il mercato obbligazionario della zona euro in 2021.

La Germania ha venduto circa 4,8 miliardi di euro (5,90 miliardi di dollari) di Schatz per due anni.

Il Tesoro italiano avrebbe dovuto vendere 10 miliardi di euro di una nuova obbligazione a 15 anni tramite un sindacato di banche, a un tasso di 8 punti base superiore al rendimento del BTP del marzo 2036.

Gli ordini valevano oltre 105 miliardi di euro (126,72 miliardi di dollari).

L’Irlanda stava anche assistendo a una forte domanda per una nuova obbligazione a 10 anni, anch’essa venduta tramite banche, secondo un lead manager dell’accordo. Si prevede di raccogliere da 4 miliardi a 5 miliardi di euro, passando da un obiettivo iniziale di 3 miliardi a 4 miliardi di euro. I dettagli completi della vendita sono attesi più tardi martedì.

La Slovenia ha anche lanciato due nuove emissioni internazionali del valore di 2 miliardi di euro (2,45 miliardi di dollari), ha riferito il servizio di notizie finanziarie IFR.

Gli analisti obbligazionari prevedono oltre 20 miliardi di euro di fornitura questa settimana in un mese che è tipicamente un pesante per l’emissione di debito della zona euro.

“Abbiamo il ritmo costante delle notizie negative sul COVID e questo è qualcosa di relativamente fondamentale per gli impegni della BCE ad acquistare obbligazioni e sostenere l’economia”, ha detto Antoine Bouvet, stratega dei tassi senior di ING, che si aspetta che le obbligazioni periferiche andranno bene quest’anno.

“Pertanto, dal punto di vista degli investitori, questa è una coperta di comfort aggiuntiva per andare a raccogliere tutte le obbligazioni che vengono vendute a gennaio”, ha detto.

Lunedì sono state annunciate nuove e più severe misure di blocco per il Regno Unito. L’Italia ha deciso di mantenere le restrizioni a livello nazionale e il blocco in Germania dovrebbe essere esteso.

Ma una combinazione di acquisto di obbligazioni della BCE e del fondo di recupero dell’UE, che è visto come limitare le ricadute economiche del COVID-19 nei paesi europei più colpiti, come l’Italia, ha fornito agli investitori un incentivo ad acquistare titoli di Stato della zona euro.

“È circa l’80% della BCE e circa il 20% del fondo di recupero dell’UE: è una grandezza del genere. L’acquisto della BCE sta avvenendo ora, il fondo per il recupero dell’euro inizierà a effettuare i pagamenti nella seconda metà di quest’anno … è più lento a bruciare, penso “, ha detto Bouvet di ING.

Altrove, l’attenzione si è concentrata anche sulle elezioni di ballottaggio degli Stati Uniti in Georgia, che determineranno la composizione del Senato e quindi la capacità del presidente Joe Biden di perseguire le sue politiche preferite.

Gli analisti hanno affermato che una vittoria per i Democratici potrebbe aggiungersi alle aspettative di inflazione già in aumento negli Stati Uniti, ampliando il differenziale di tasso con la zona euro.

Alle 1511 GMT, il rendimento di riferimento a 10 anni della Germania era a -0,589%, in aumento di circa un punto base nella giornata. Il rendimento decennale dell’Italia è rimasto invariato allo 0,526%.

Anche il rendimento a 10 anni dell’Irlanda è stato leggermente modificato al -0,321% e lo spread sulla Germania – che ha mostrato scarso impatto dagli sviluppi della Brexit negli ultimi mesi – è stato leggermente più stretto.

 

Obbligazioni: cosa sono e come funzionano

Prima di decidere quali obbligazioni scegliere è bene anche e soprattutto sapere cosa sono .
Le obbligazioni hanno anche il nome inglese di bond e sono dei titoli di debito. Un’azienda, che può essere privata o para statale, emette questi titoli di debito con una scadenza prolungata nel tempo (generalmente anni) e li consegna agli investitori che li vogliono acquistare. In base agli investimenti dell’azienda, ogni titolare di obbligazione riceverà una determinata somma di denaro come ricompensa. L’azienda, invece, ha in questo modo disponibile un’alta liquidità acquisita in pochissimo tempo (cioè nel periodo nel quale sono in vendita le obbligazioni) e può usarla per fare investimenti a medio e lungo termine.
La responsabilità dell’azienda è quella di scegliere degli investimenti che siano redditizi e il più possibile sicuri.
Le obbligazioni sono caratterizzate dalla duration, cioè dalla durate nel tempo del titolo. Questa durata non si calcola precisamente in anni o mesi, ma in cedole residue che il titolo deve ancora pagare al proprietario. Chiaramente se si stabilisce una cedola mensile si può calcolare facilmente quanti mesi di duration abbia ancora il titolo. La duration, tra l’altro, dipende da tre variabili:
  • tassi di mercato:
  •  vita residua dell’obbligazione;
  • valore di ogni singola cedola.

Conoscere la duration serve anche per fare una previsione su quanto il titolo sia o meno sensibile al cambiamento dei tassi di mercato: un titolo, infatti, può cambiare anche di molto il proprio valore al variare dei tassi del mercato. Se aumenta la duration, quindi un bond è stimato in un lungo tempo, si innalza anche la sensibilità ai tassi di mercato (perché più tempo rimane in vita un titolo più ci sono possibilità che gli scenari politico-economici cambino); al contrario, al fronte di una duration ridotta, la sensibilità del titolo tende ad essere più bassa.

Investire in obbligazioni: come scegliere le migliori

Capire quali sono le migliori obbligazioni determina lo studio approfondito sia delle obbligazioni in sé che del mercato. Acquistare un’obbligazione sbagliata, infatti, può portare a conseguenze nefaste e alla perdita di molto capitale.
Per prima cosa, quando si vuole acquistare un’obbligazione, bisogna conoscere i fattori che determinano il prezzo dell’obbligazione. Tra di essi ci sono:
  • tasso d’interesse di mercato;
  • cedola pagata all’investitore;
  • maturità;
  • rischio.
Il tasso d’interesse di mercato condiziona strettamente il prezzo di un’obbligazione. Se aumenta il livello dei tassi, il prezzo di un’obbligazione scende. Questo accade perché se si acquista un’obbligazione che è sottoposta alle instabilità del mercato, l’aumento dei tassi di interesse farà crollare la possibilità di vendere l’obbligazione al prezzo di acquisto ed obbligherà il proprietario a svenderla. Al contrario, alla diminuzione dei tassi d’interesse di mercato fa fronte un aumento del prezzo del titolo.
La cedola è il ricavato che ogni investitore può sperare di ottenere dalla sua obbligazione. Essa è correlata con il rischio, ovvero il quarto fattore dell’elenco. Il motivo è intuitivo: all’aumentare del rischio negli investimenti è più difficile garantire una cedola adeguata agli investitori. In questo modo l’azienda non si tutela e rischia o di finire sul lastrico pur di pagare i proprietari di bond, oppure di non poterli pagare affatto, decretando per loro una perdita di capitale.
La maturità, infine, è il tempo di durata di un titolo obbligazionario, ovvero il tempo entro il quale si è previsto di fornire una cedola di rimborso al proprietario. Più un titolo è maturo più il momento del pagamento si allontana nel tempo (esistono persino titoli a 10 o a 20 anni) e quindi il ricavato per l’investitore potrà diminuire o aumentare a seconda dei venti del mercato.

 

Investire in obbligazioni: quali comprare nel 2019?

Investire in obbligazioni, quali sono le migliori da comprare

Decidere quali sono le migliori obbligazioni per fare investimenti più redditizi, comporta uno studio e uno screening continuo e completo, posto il fatto che non si sarà mai sicuri al 100% di avere tutti i tornaconti economici che si erano preventivati.
Le migliori obbligazioni 2017 su cui puntare variano a seconda della scadenza e del tasso di interesse fisso o variabile. Chi vuole avere un buon ritorno economico deve puntare su obbligazioni con scadenza breve se sono a tasso fisso e su obbligazioni con scadenza media se sono a tasso variabile. Ci possono essere delle scadenze legate anche all’inflazione, che possono essere diversificate a seconda del bond e valute estere.
Un’altra strategia per capire come scegliere le migliori obbligazioni 2017 è quella di diversificare le valute nelle quali si investe: le valute che non sono euro, infatti, possono essere fonte di rendimenti maggiori nel cambio con l’Euro. Le valute su cui investire in questo momento sono:
  • USD (dollaro americano);
  • GBP (sterlina inglese);
  • NOK (corona norvegese);
  • NZD (dollaro neozelandese);
  • RUB (rublo);
  • ZAR (rand sudafricano);
  • MXN (peso messicano).

INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI, APPROFONDIMENTI : Bond più redditiziBund in dollari americaniBOT CCT e BTP rendimenti oggi Bund bancarie oggiBund tedeschi a tasso negativoConsigli per altri investimenti sicuri –  Novità investimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *